Per quale motivo si è scelto di non mettere media su Chastle (gruppo principale)?

Qui una breve disamina del problema.

 

Stickers
Avete visto benissimo anche voi cosa succede quando uno posta uno sticker, si trova subito un altro che risponde con un altro sticker, e poi un altro ancora e un altro, etc. In pochi secondi ci si trova con 2000 stickers tutti già visti e rivisti decine se non centinaia di volte. E di quello che era la discussione in corso se ne perde traccia nella selva di disegnini infantili.
A me questa pratica fa venire in mente i bimbetti che giocano con armi caricate ad acqua. Uno spruzza, l’altro reagisce spruzzando a sua volta. Il meccanismo è identico.

Immagini
Esistono migliaia di siti che contengono immagini più o meno comiche. Che senso ha prelevarle da li e postarle nel gruppo?
Senza contare poi che la comicità non è oggettiva ma soggettiva. Ciò che qualcuno trova comico altri lo possono trovare fastidioso.
Un esempio banale, provate a pensare alle barzellette macabre su ebrei o altre categorie. Un ebreo non riderà mai di battute sull’olocausto, mentre un naziskin si.
Questo vale per tutti. Per cui si posta una cosa che è piaciuta a chi la porta, ma che infastidisce altri. Senza contare poi che se decido di andare a vedere un po’ di immagini comiche posso andarci da solo in quei siti, mica sono a pagamento, sono aperti a chiunque. Trovo molte più immagini senza dover attendere che qualcuno le posti.

Filmati
Il discorso è identico a quello delle foto, con in più la variante che essendo di lunga durata, sono ancora meno gli utenti che lo vedranno. Tutti gli altri vedranno solo una cosa fastidiosa che non aiuta la comprensione del discorso.
Posso tollerare un link o una immagine se sono utili ai fini di una migliore comprensione di ciò che si sta dicendo, ma non trovo in alcun modo utile l’immagine di un elefante che dice “ti amo” ad una pecora messa in risposta a qualcuno che ha detto una cosa che ci è piaciuta. La trovo solo fastidiosa e nulla più. L’unico che può trovarla interessante è colui a cui è destinata, ma per tutti gli altri è di una noia mortale.
Steso discorso vale per i bot. Il ranking non è detto che interessi a tutti. Interessa a chi lo lancia, ma agli altri che stanno parlando di figa da solo fastidio vederselo spuntare davanti all’improvviso.

Queste cose vanno bene per un gruppetto piccolo di amici tutti molto simili fra loro, ma non in un gruppo variegato come il nostro e con ambizioni di crescere.
Siccome Chastle si sta sviluppando con estensioni e zone settoriali, mi sta benissimo se creiamo un sottogruppo che venga gestito come la miriade di altri gruppi esistenti, ma il gruppo principale deve essere gestito in maniera diversa.

Esistono centinaia di gruppi che accettano queste cose e infatti si vede come sono messi. o hanno 10/20 membri o vanno in vacca e chiudono dopo un po’. La nostra stessa Franky, fondatrice di uno i questi gruppi, ha visto la differenza e ha preferito lasciare il suo (la sua creatura) perchè da noi si sta meglio.
Ma vi siete chiesti perché si sta meglio? Si sta meglio perché Zeffrino fa il “dittatore” e cerca di tenere il gruppo pulito e ordinato, e non solo da stickers, immagini, link, etc. ma anche da bulletti e molestatori.
Provate a pensare ad un esempio pratico nella vita reale. Supponete che in un locale tipo bar si ritrovino delle persone di cultura media o medio alta. Si chiacchiera tranquillamente e si degustano cibi e bevande.
Un giorno arriva un coatto che inizia ad urlare, ruttare, scoreggiare, parlare di cazzi e sborrate a destra e manca.
Secondo voi qual è la reazione dei frequentatori abituali di quel bar? Pensate si mettano a ridere di gusto o forse, molto più probabilmente, cambieranno bar in cui ritrovarsi?
E così quel bar si ritroverà con un solo cliente, il coatto appunto. Begli affari che farà allora.

 

images