no-brain

Auguri politicamente corrotti

Io sottoscritto (d’ora in avanti “l’Augurant“) chiedo al mio interlocutore (d’ora in avanti “l’Augurat“) di accettare senz’alcun obbligo, implicito o esplicito, i buoni auspici più sinceri dell’Augurant* (d’ora in avanti “gli Auguri”) affinché l’Augurat* possa trascorrere nel migliore dei modi (ove nella frase “migliore dei modi” si sottintende da parte dell’Augurant* e si presuppone da parte dell’Augurat* un atteggiamento che tenga conto delle problematiche di carattere sociale, ecologico e psicologico, che non sia causa di tensione e/o competizione, né comporti o favorisca alcun tipo di assuefazione o di discriminazione, sia sessista, sia di diverso carattere) per la festività coincidente al Solstizio d’Inverno convenzionalmente nota come “Natal“, ma che può essere chiamata e celebrata dall’Augurat secondo le sue tradizioni religiose e/o laiche, premesso il debito rispetto nei confronti delle tradizioni religiose e/o laiche di persone di qualunque razza, credo o sesso diverse dall’Augurat*, ivi comprese coloro che non praticano alcuna tradizione religiosa e/o laica.

Qualsiasi riferimento a qualunque divinità, figura mitologica, personaggio tradizionale, reale o leggendario, vivo o morto che sia; a simboli (ove sono compresi tra l’altro – ma non limitativamente a canti e rappresentazioni artistiche, letterarie e sceniche) religiosi, mitologici o della tradizione che possa essere ravvisato direttamente o indirettamente nei presenti Auguri non implica da parte dell’Augurant* alcun sostegno nei confronti della figura o del simbolo in questione.

L’Augurant* chiede inoltre all’Augurat* di accettare gli auguri per un felice (ove l’aggettivo “felice” viene definito tra l’altro – ma non limitatamente – come “gratificante dal punto di vista personale, sentimentale e finanziario e privo di complicazioni di carattere medico, dirette o indirette”) anno 20xx.

L’Augurant* sottolinea che la datazione “20xx” è qui considerata come convenzionale, così com’è considerata convenzionale la data del 1° Gennaio come inizio dell’anno, e dichiara il suo assoluto rispetto per altri tipi di datazione legati alle differenti culture religiose e/o laiche di cui l’Augurant* riconosce il prezioso contributo allo sviluppo dell’attuale società multietnica.

Augurant* e Augurat* convengono inoltre su quanto segue:

  • Gli Auguri valgono a decorrere dalla data del presente accordo fino al 31 Dicembre 20xx, dopodichè dovranno essere esplicitamente rinnovati da parte dell’Augurant*.
  • Gli Auguri non implicano alcuna garanzia che i voti di “felicità” espressi dall’Augurant* trovino un effettivo riscontro nella realtà dell’Augurat, il quale non potrà attribuire all’Augurant alcuna responsabilità civile e/o penale e/o morale per la loro mancata attuazione.
  • Gli Auguri sono trasferibili a terzi purché il testo originale non subisca modifiche o alterazioni. La libera diffusione del testo non implica tuttavia il pubblico dominio del testo stesso, i cui diritti appartengono in ogni caso al detentore del copyright.
  • L’Augurant* declina ogni responsabilità derivata dall’utilizzo degli Auguri al di fuori dai limiti prescritti; in particolare, l’Augurant* declina ogni responsabilità per eventuali danni fisici o morali all’Augurat* e/o a persone e/o sistemi informatici a lui collegati derivati dall’invio degli Auguri mediante E-Mail o qualunque altro metodo di trasmissione, elettronico o di diverso genere, attualmente in uso, in fase di sperimentazione o non ancora inventato.

Tutto ciò stabilito,
Buon Natal* e Buon 20xx!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.